Disfunzione Erettile

La disfunzione erettile ha cause organiche e psicologiche, entrambe agenti separatamente o in concorso tra loro o in differenti successioni temporali, anche sovrapponendosi le une alle altre. In particolare queste ultime sono costituite da cilindri che vengono impiantati all’interno dei corpi cavernosi e sono connessi a un serbatoio contenente acqua sterile e a una pompa, impiantata sottocute nello scroto. Agendo sulla pompa è possibile far affluire o defluire il liquido dal serbatoio ai cilindri, realizzando pertanto la fase di erezione e quella di flaccidità.

A quale età si hanno problemi di erezione?

Sebbene possa presentarsi a qualsiasi età, la disfunzione erettile è più frequente negli uomini di età superiore ai 45-50 anni.

Un soggetto con una patologia cardiovascolare di qualsiasi tipo presenta un rischio più che raddoppiato di sviluppare un deficit erettile rispetto ad un maschio sano. L’ipertensione arteriosa, condizione estremamente frequente nella popolazione generale, determina una disfunzione erettile in circa il 20% degli uomini ipertesi. L’infarto del miocardio determina un deficit erettile in oltre il 45% dei pazienti e una più alta frequenza di disfunzione erettile si riscontra nei soggetti conictus o altriincidenti cerebrovascolari (circa l’85%). Laradioterapia e gliinterventi chirurgici o endoscopici a livello della pelvi possono determinare una disfunzione erettile a seguito di lesioni nervose o vascolari.

Anche se molti uomini preferiscono i farmaci, rispetto ad altri metodi di trattamento della DE, i dispositivi meccanici offrono il vantaggio della massima efficacia e, non comportando gli effetti collaterali associati ai farmaci, sono solitamente molto sicuri. L’intervento chirurgico di impianto del pene, con una protesi gonfiabile, rappresenta l’ultimo, ma più efficace, metodo di raggiungere il coito. Le cause vascolari rappresentano il principale fattore responsabile di DE di natura organica e possono riguardare l’afflusso arterioso e/o il deflusso venoso. Numerose evidenze sperimentali e cliniche hanno dimostrato che la https://www.casafarmacia.com/ su base arteriosa precede un possibile danno vascolare in altri distretti dell’organismo (cuore, cervello, ecc.). Pertanto, la DE potrebbe rappresentare un sintomo di allarme di importanti patologie sistemiche.

Caratteristiche Della Disfunzione Erettile

Funziona meglio se sia almeno possibile avere una parziale erezione spontanea che non raggiunge il massimo a causa di insufficienze di tenuta venosa. Esame della prostata e dei testicoli – entrambi gli organi devono essere valutati con cura poiché alterazioni strututrali e funzionali possono essere alla base di una disfunzione erettile. Frequente è la disfunzione erettile dovuta a congestione della prostata per processi infiammatori in quanto questi modificano sia i flussi di sangue, in particolare la rapidità di deflusso che può aumentare, che l’efficacia della trasmissione degli impulsi nei nervi. I medicinali per la disfunzione erettile non funzionano in tutti gli uomini e potrebbero essere meno efficaci in determinate situazioni quali, ad esempio, un intervento chirurgico alla prostata, la presenza di diabete, bassi livelli di testosterone circolante. In molti casi un’analisi accurata dello stato di salute generale, presente e passato, è sufficiente per il medico per accertare la disfunzione erettile e prescrivere una cura.

In seguito a trattamento radioterapico per carcinoma prostatico, infatti, è stato registrato un deficit erettile in una percentuale variabile dal 30 all’85% dei pazienti trattati. E’ importante quindi, prima di tutto, condurre un attento esame medico, allo scopo di appurare la presenza di cause organiche, per poi passare agli aspetti psicologici, che nella stragrande maggioranza dei casi incidono significativamente. Le cause di impotenza sono molteplici e comprendono fattori organici, in particolare problemi vascolari e neurologici, e fattori psicologici, in particolare l’ansia da prestazione. I problemi di impotenza sessualeo https://www.farmaciauno.it/ possono compromettere le relazioni coniugali o sessuali in atto e possono essere la causa di matrimoni non consumati e di sterilità. Perché si possa parlare di impotenza o disfunzione erettile, l’anomalia deve causare notevole disagio o difficoltà interpersonali. Non deve essere attribuibile esclusivamente agli effetti fisiologici diretti di una sostanza o di problemi medici generali.

Per pazienti affetti da DE da moderata a severa che non rispondono alle terapie appena menzionate, l’alternativa è rappresentata dalla terapia iniettiva intracavernosa con farmaci vasoattivi. La somministrazione di tali farmaci è controindicata in pazienti affetti da angina pectoris in terapia con nitroderivati https://www.casafarmacia.com/it/apcalis-oral-jelly/ per l’effetto sinergico sulla vasodilatazione. La DE ha un impatto significativo sulla qualità di vita dei pazienti e delle loro partner, oltre al fatto che esistono ormai sempre più consistenti evidenze scientifiche su come la DE possa rappresentare una spia precoce di patologie cardiovascolari.

Quali Sono Le Cause Della Disfunzione Erettile

Quando si ha il sospetto che l’impotenza fondi le sue cause in una patologia neurologica, l’integrità del sistema nervoso può essere accertata misurando i potenziali evocati corticali e sacrali. Per fare ciò la cute del pene è stimolata elettricamente e un elettrodo registra e valuta la reattività del muscolo bulbocavernoso; tramite questo esame si misura il tempo che intercorre tra la stimolazione e la prima risposta a livello muscolare. Un ulteriore esame per differenziare l’impotenza organica da quella psicogena è la monitorizzazione delle erezioni notturne. Il test consiste nella misurazione per tre notti consecutive delle erezioni durante il sonno tramite dei rilevatori ad anello posti alla base e alla punta del pene. Il pene è costituito da due corpi cavernosi paralleli posti sulla superficie dorsale e laterale dell’organo alla cui estremità formano una struttura conica denominata glande; al di sotto dei corpi cavernosi si trova il corpo spongioso attraversato dall’uretra.

  • L’erezione è un processo complesso che coinvolge cervello, ormoni, nervi, muscoli e vasi sanguigni.
  • Per fare ciò la cute del pene è stimolata elettricamente e un elettrodo registra e valuta la reattività del muscolo bulbocavernoso; tramite questo esame si misura il tempo che intercorre tra la stimolazione e la prima risposta a livello muscolare.
  • Le protesi peniene sono costituite da cilindri di consistenza morbida collegati ad un circuito idraulico; in condizioni di flaccidità i cilindri sono vuoti, quando invece si desidera un’erezione vengono gonfiati con il liquido del circuito idraulico che viene richiamato mediante un attivatore posto nello scroto e facilmente azionabile dall’esterno.
  • Anche se aumenta con l’avanzare dell’età, la disfunzione erettile non deve essere considerata una componente normale dell’invecchiamento.
  • Durante un’erezione peniena, se l’afflusso di sangue ai corpi cavernosi è corretto, si ha anche l’elevazione del pene; se invece il suddetto afflusso sanguigno è inferiore alle reali capacità del corpi cavernosi, l’elevazione, l’inturgidimento e l’aumento dimensionale del pene sono limitati.

Disfunzione erettile prettamente psicogena, a cui si arriva nel momento in cui sono escluse le cause organiche, per cui la causa è una verosimile inibizione centrale dei meccanismi dell’erezione. La coesistenza quindi di uno o più fattori, può essere la causa della disfunzione erettile che da reversibile, in alcuni casi può divenire parzialmente o totalmente irreversibile. Attualmente, secondo le statistiche scientifiche, la disfunzione erettile è una condizione estremamente diffusa, che interessa il 10% della popolazione maschile occidentale. A questa impostazione clinica affianchiamo sempre una valutazione psico-sessuale per capire e chiarirci quanto e quale impegno emotivo, relazionale e psicologico esista alla base o come conseguenza del disturbo stesso.

È molto importate prima di eseguire esami strumentali per la diagnosi di DE individuare possibili fattori di rischio o di rilevanti componenti psicologiche o relazionali tali da richiedere una consulenza specialistica. La disfunzione erettile può essere considerata, talvolta, un campanello d’allarme della salute generale dell’organismo. Il problema infatti è di carattere vascolare e, pertanto, potrebbe rappresentare il sintomo di un’occlusione angiologica, ischemia in sede cononarica o carotidea o microangioparia diabetica. Questi fattori talvolta si sommano ai fattori organici, aggravando il problema e complicando diagnosi e terapia.

Cause Psicologiche Di Disfunzione Erettile

Il diabete, i livelli di colesterolo alti, l’ipertensione arteriosa e il fumo contribuiscono all’aterosclerosi e quindi alla DE. Ad esempio, un soggetto affetto da una leggera diminuzione della funzione erettile, dovuta al diabete o alla malattia vascolare periferica, può sviluppare una forma grave di DE, subito dopo l’assunzione iniziale di un nuovo farmaco, o qualora lo stress aumenti. Secondo alcune correnti di pensiero, il termine impotenza è sinonimo di disfunzione erettile; secondo altre, invece, comprende un ampio e variegato spettro di disturbi sessuali, che riguardano la capacità di avere un’erezione peniena, il fenomeno dell’eiaculazione, la fase orgasmica ecc. Durante un’erezione peniena, se l’afflusso di sangue ai corpi cavernosi è corretto, si ha anche l’elevazione del pene; se invece il suddetto afflusso sanguigno è inferiore alle reali capacità del corpi cavernosi, l’elevazione, l’inturgidimento e l’aumento dimensionale del pene sono limitati. La Disfunzione Erettile è definita come l’incapacità persistente di raggiungere e/o mantenere un’erezione sufficiente a consentire un rapporto sessuale soddisfacente.

Disfunzione erettile

La maggior parte degli uomini che non rispondono alla terapia a base di inibitori della fosfodiesterasi orali possono ottenere erezioni con le iniezioni di alprostadil, assunto da solo o in combinazione con un inibitore della fosfodiesterasi orale. A volte, i problemi psicologici (come l’ansia da prestazione o la depressione) o i fattori che diminuiscono il livello energetico dell’uomo causano o favoriscono la DE. La disfunzione erettile può essere associata a determinate situazioni, oppure a un luogo, un momento o un partner particolare. Solitamente, anche le arterie dirette verso il pene sono bloccate, con una conseguente diminuzione del flusso di sangue al pene e sviluppo della DE.

Disturbi Sessuali

In alcuni casi selezionati, comunque, è richiesta un escissione più completa del fascio vascolo-nervoso, ad esempio quando il paziente è anziano, quando presenta già preoperatoria o quando il tumore è esteso oltre la capsula prostatica. Indipendentemente dal tipo di intervento effettuato, già da alcuni anni si è focalizzata l’attenzione sulla riabilitazione precoce della funzione erettile dopo chirurgia pelvica. A meno di condizioni cliniche particolari, tale terapia dovrebbe iniziare a distanza di due settimane dall’intervento, in modo da aumentare considerevolmente le possibilità di recupero della potenza sessuale. L’incapacità a raggiungerla o mantenerla ha origine da cause organiche o psicologiche, spesso in combinazione.

Anche questo aspetto una volta chiarito viene fatto seguire da una terapia più o meno approfondita in funzione dell’intensità e della dinamica psico-sessuale riscontrata. A questo proposito vi invitiamo a leggere anche la presentazione della terapia psico-sessuale cosiddetta Sex Therapy. Da questa presentazione si può intuire come una corretta diagnosi sia fondamentale per capire il meccanismo che ha indotto e sostiene la ed orientarsi così su una terapia efficace seguendo sempre la logica di ottenere il massimo effetto possibile dal minimo intervento terapeutico. L’anamnesi, cioè la storia personale e la storia del disturbo sono essenziali in sessuologia per ottenere il risultato sperato. Quindi occorre armarsi di pazienza e cominciare ad indagare su tutti gli aspetti utili e significativi della evoluzione sessuale, della comparsa del sintomo, del modo di affrontarlo e viverlo del paziente e della partner ecc. Ripristinare un’intesa sessuale nella normale vita di coppia è oggi non solo possibile in moltissimi, se non tutti, casi del genere, ma è anche doveroso nei confronti di sé stessi e del proprio partner.

undefined

Quindi, la possibilità di avere o meno una buona erezione dipende anche, in una certa misura, dalla psiche. I farmaci https://www.topfarmacia.it/ chemioterapici, o più semplicemente chemioterapici, sono medicinali indicati nel trattamento dei tumori.

La Terapia: Le Pillole Per La Disdunzione Erettile E Le Protesi Peniene

In Italia, gli uomini che soffrono di problematiche d’erezione sono 3 milioni, cioè circa il 10-15% di tutta la popolazione maschile. Tra gli uomini, la presenza di disfunzione erettile è fonte di imbarazzo e può avere un impatto marcatamente negativo sul tono del loro umore, sulla loro relazione con il partner e sulla qualità della vita in generale. Il fenomeno dell’erezione del pene è un riflesso spinale, che comporta il maggior afflusso di sangue alle arterie cavernose e il conseguente aumento del turgore e delle dimensioni del pene. Una diagnosi accurata di disfunzione erettile si basa sempre su un accurato esame obiettivo e su una scrupolosa anamnesi.

También puede que te guste